1 maggio 2018

KELLY CRITERION EXCEL EVOLUTION 2.0 (Criterio di Kelly)

Che cosa è il criterio di Kelly? 
"Il criterio di Kelly, o strategia di Kelly o formula di Kelly, o puntata di Kelly, è una formula utilizzata per determinare la quota di un capitale da investire in una determinata scommessa. Grazie ad una formula riusciremo quanta quota del capitale rischiare, metodo rischioso e da gestire con un criterio (appunto). Idea luminaria ""partorita"" da John Larry Kelly Jr. nel 1956 ma nel tempo si sono sviluppate varie correnti di pensiero fino a scendere a compromesso consigliando di calmierare la puntata con una corretta gestione della cassa. La vera bravura / difficoltà è riuscire a quantificare la probabilità del verificarsi di un dato evento.
Il segreto del criterio Kelly è una formula che può sembrare complessa e dal difficile:

(Q x P-1) / (Q-1); Q sta per quota e P sta per probabilità.

Esempio pratico e concreto: il 29 aprile si giocherà nel campionato russo il bigmatch tra Zenit San Pietroburgo e CSKA Mosca in cui è inutile negare l' equilibrio e l' incertezza. Tra tutti i principali mercati offerti dai bookmakers (1/X/2/Under 2,5/Over 2,5/Gol/NoGol) tramite il nostro file andiamo a scegliere il segno NoGol. La quota offerta dal nostro bookmaker di riferimento è 1,85. Adesso tramite la formula andiamo a sviluppare quale percentuale di andare a puntare:

[(1,85 x (56,14/100)] – [1 / (1,85-1)] x 100 = 1,06

A questo punto, immaginiamo di avere un budget virtuale di 139.19 : la percentuale del nostro bankroll da puntare sul segno NoGol corrisponde all’ 1,06% di 139.19, quindi 1.48 del nostro budget virtuale.

Guida all' utilizzo del file
  1. Alimentare la scheda "1.PALINSESTO" che fungerà da ricerca degli eventi.
  2. Nella voce "Bankroll" in alto a destra immettere la quota della cassa di partenza.
  3. Inserire in alto a sinistra il numero evento da analizzare dal palinsesto.
  4. Nella parte centrale di analisi troverai il picchetto storico, il picchetto bookmaker, la media dei picchetti e il "Kelly Stake". Quest' ultima voce rappresenta dove su quale mercato puntare e relativo quota da puntare. Il segreto è scegliere il mercato consigliato dal "Kelly Stake" dove la quota dei picchetti è similare e in maggioranza rispetto ai segni opposti.
  5. In basso troverai il modo per "archiviare" le singole giocate, ovviamente bisogna riportare a sinistra il numero dell' evento.
  6. "Segno", "Puntata" ed "Esito" (come tutti i campi di colore giallo) vanno riepiti in modo che il sistema determina l' avanzamento del "Kelly Criterion Excel Evolution 2.0".
  7. Tante statistiche presenti sul file servono ad analizzare la vostra progressione.
  8. Buona fortuna con questo e con tutti i nostri prodotti
Facile nell' utilizzo questo file excel, formato .xlsx
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

LIKE PLEASE !!!!